News

 

I vantaggi della “ginnastica” col Biofeedback

Il Biofeedback è uno strumento che consente di attivare muscoli selezionati, avendo un ritorno uditivo e visivo della contrazione volontaria, che permette al soggetto di capire come contrarre e rilassare un determinato gruppo muscolare.

Il paziente è collegato all’apparecchiatura attraverso degli elettrodi che rilevano l’attività di un gruppo muscolare che viene trasformata in segnali sonori e visivi.
Questo permette di attivare strategie di controllo tali che, una volta appreso questo meccanismo, il soggetto sarà in grado di gestire quel gruppo muscolare e quella zona del corpo che precedentemente non era in equilibrio.

Già a partire dagli anni ’60 del secolo scorso ci furono studi e sperimentazioni che dimostravano come, col Biofeedback, si potessero far recuperare i movimenti perduti a pazienti affetti da diverse lesioni neurologiche (Marinacci e Honende).
Dal 1960 l’evoluzione del Biofeedback è stata rapidissima.

Presso il Centro Biomedico Lorenz, da oltre ventidue anni, utilizziamo il Biofeedback su gruppi muscolari che, a seguito di processi artrosici, infortuni o ingessature, si sono indeboliti ed irrigiditi.
Attraverso questo strumento si insegna al paziente a contrarli e a rilassarli volontariamente, in modo non doloroso, ripristinando la funzionalità in tempi rapidi perché viene coinvolto il Sistema Nervoso Centrale attraverso le vie afferenti.

Oltre che per la riabilitazione, utilizziamo gli esercizi di Biofeedback per il trattamento degli arti inferiori per migliorare la circolazione, ridurre la sensazione di pesantezza, ridurre il gonfiore, migliorare il tono muscolare.
Si posizionano degli elettrodi di superficie sugli arti inferiori e si chiede al paziente di contrarli e rilassarli in modo che, concentrandosi, riesca a gestire il movimento innescando così i sistemi di controllo cerebrali.
Conseguente a questo trattamento è anche un importante risultato estetico con riduzione dei pannicoli adiposi e della cellulite dovuti all’aumento della vascolarizzazione, del tono muscolare e dell’elasticità dei tessuti.

E’ importante sottolineare che questi risultati saranno duraturi nel tempo perché dovuti ad un effettivo miglioramento circolatorio, muscolare e dall’ossigenazione dei tessuti.